Planning Pulizie di Primavera

image

Aria fresca, fioritura dei boccioli, belle temperature: è proprio arrivata la primavera.

Che gioia e … che guaio! Siete pronti per le grandi pulizie?

Avete un piano? Ancora no? Cominciamo allora!

 

Il segreto sta nell’organizzare le pulizie di primavera con metodo e far si che quel metodo si adatti alla casa e alle persone che si occuperanno della pulizia.

 

Prima regola fondamentale: procedere una stanza per volta oppure una mansione alla volta. Si potrebbe, ad esempio, scegliere un giorno in cui si puliscono tutte le finestre e le tapparelle, nonché i caloriferi di tutta la casa.

 

La cosa più importante? Non affaticarsi.

 

Tuttavia la domanda sorge spontanea: quando si fanno le pulizie di primavera?

 

Può sembrare banale ma non lo è affatto. Le pulizie di primavera si fanno con i primi caldi, quando è possibile tenere le finestre aperte a lungo per arieggiare le stanze.

 

Dicevamo … comunque: da dove iniziare?

 

Partiamo dalle stanze meno abitate della casa, come ad esempio la stanza da letto, lasciando per ultimi il bagno e la cucina, i posti che sfruttiamo più frequentemente.

 

Tutto questo, ovviamente, dopo aver fatto le cosiddette pulizie speciali: trattamento di chiazze di muffa o l’eliminazione di ragnatele.

 

Saremo brevi e coincisi perciò ecco uno schema:

 

1 – Camera da letto: pulizia materassi con aspirapolvere o pulitrici a vapore. Molto utile, inoltre, farli arieggiare nei nostri balconi per eliminare tutti gli acari.

 

2 – Cambio vestiti negli armadi: cominciamo a mettere fuori la roba estiva ma lasciamo ancora qualche indumento caldo. Con questi sbalzi di temperatura è utile vestirsi a “Cipolla”. Prima di riporre i nuovi vestiti, spolverare le mensole e i contenitori con uno un panno multiuso Tittex, che permetterà di lavare, asciugare e lucidare con estrema velocità.

 

 

 3 – Pulizia zona living: pulire accuratamente mensole, librerie e lampadari con l’aiuto del panno Tittex Velox e pulire approfonditamente i divani con aspirapolvere o pulitrici a vapore.

 

4 – camera dei bambini: riordino e selezione degli oggetti da tenere e quelli da buttare (giocattoli e vecchi documenti). Non dimenticate: la polvere accumulata dei vecchi peluche è micidiale per i vostri bambini. Igienizzate al dettaglio questa camera.

5 – Pulizia della cucina: innanzitutto converrebbe sbrinare il frigorifero, riordinare la dispensa e gettare gli alimenti scaduti. Alla fine dell’operazione, rendete linda le varie zone utilizzando lo sgrassatore Tittex al sapore di limone e il Panno Valerì in microfibra con trama in 3D: cattura al meglio lo sporco più ostinato.

Ovviamente pulite mensole, contenitori e tutte le parti più in alto del vostro capo, compresi gli spazi  nascosti, sopra i mobili, dove si accumulano più acari.

6- Pulire la pattumiera e la zona in cui è sistemata: utilizzate tanta acqua, schiuma, e le spugne multiuso Tittex. Vedrete come andranno via i cattivi odori e come sarà facile allontanare formiche e insetti!

6 – Pulizia del bagno: udite, udite! Questa pulizia deve essere perfetta!

Sgrassate le piastrelle con anticalcare e lucidate i sanitari e rimuovete le macchie di calcare e ruggine; pulite la rubinetteria con un anticalcare.

Le spugne più indicate, per questo lavaggio, sono le spugne multiuso Tris Mare,  per le superfici delicate e da sciacquare frequentemente e l’utilizzo della microfibra Extra Falò

 

Questo è solo uno schema: armatevi di pazienza e musica perchè il resto ... c’è Tittex!

 

 

 

« Torna indietro


Ricerca avanzata

Blog
Ultime Novità
  • Tittex
  • Tittex Velox
  • La Tiella robusta e bella
  • Nuova sensazione
  • Tittex Professional