Pulizia e igiene nella ristorazione: cosa devi sapere.

image

 

Nonostante la cultura del pulito e igiene, nella ristorazione, sia in continua evoluzione, non sono mai abbastanza le procedure e le prassi da attuare per ridurre il rischio di contaminazione. Pensate un po’: si stima che ci siano almeno 100.000 casi di malattie causate dalla presenza di microorganismi negli alimenti.

Come fare?

 

Innanzitutto bisogna stabilire delle procedure fisse, fondamentali per una corretta igienizzazione, e dare un metodo di pulizia, regolare e preciso, per quanto riguarda il personale.

Andiamo a vedere insieme quali sono i metodi ottimali per evitare infestazioni e contagi all’interno di un ristorante.

Le procedure riguardano l’igiene del:

Personale: il proprietario che si occuperà della gestione del ristorante deve essere il promotore di alcune regole imprescindibili. Per lavorare in cucina bisogna essere in ordine, con unghie corte, senza alcuno smalto e con mani sempre pulite. A proposito di questo consigliamo di utilizzare il nostro Sapone liquido per le mani Tittex, delicato e morbido sulla pelle, deterge lasciando la pelle pulita. Indossare, per la cucina, un copricapo. Sarà utile togliere anelli, braccialetti e orologio.  Fondamentale è asciugare le mani con asciugamani puliti e possibilmente monouso, per evitare contaminazioni batteriche. Chi lavora nel vostro ristorante dovrà quindi, necessariamente, variare l’abbigliamento tra privato e lavorativo e indossare la divisa ad hoc per la sala o la cucina.

 

Cucina: il posto in cui si cucina deve essere sempre in ordine, compresi depositi e sgabuzzini. E’ doveroso pulire la postazione di lavoro ogni qual volta cambiamo alimenti, soprattutto il banco, utilizzando strofinacci puliti. Vi consigliamo di utilizzare i nostri Panno Spugna Erik  per la pulizia del banco e la Microfibra Tittex per le superfici e pavimenti.

Ricordatevi: le attrezzature e i prodotti vanno scelti in modo giusto, valutando la tipologia di superfici e le operazioni da eseguire.  

 

Alimenti: prima regola, certamente, è quella di controllare che la merce sia sempre refrigerata. La sicurezza alimentare è un argomento da prendere sempre con le dovute attenzioni: esistono una serie di normative europee che regolano, dal 1977, la sicurezza alimentare nel settore ristorazione per garantire alti standard di pulizia nei luoghi ove il prodotto alimentare viene realizzato e servito. Le norme potrebbero riassumersi in:

Si deve cucinare in tempi brevi: con l’aumentare della temperatura, cresce la presenza di batteri sugli alimenti.

Soprattutto per quanto riguarda la carne, bianca o rossa, invitiamo a prestare attenzione. Deve essere lasciata a scongelare lentamente e completamente, in maniera tale da consentire al processo di congelamento di raggiungere l’interno ove altrimenti i batteri potrebbero resistere alla fase di cottura.

 

I prodotti acquistati necessitano di una conservazione in confezioni non danneggiate, poiché in caso contrario, i batteri potrebbero aver contaminato gli alimenti. Utilizzare pellicole e coperchi per coprire i contenitori, in particolare vi aiuterà l’utilizzo dei nostri rotoli in pellicola Tittex, che garantiscono protezione, impermeabilità e freschezza dei cibi.

 

 Riscaldare gli alimenti ad almeno 70 gradi e fare in modo che la fase di raffreddamento avvenga rapidamente passando dai 65 ai 10 gradi in non più di due ore; utilizzare guanti in lattice monouso Tittex, per preparare le porzioni e fare attenzione, durante la preparazione e verifica dei sapori, a non contaminare l’intera preparazione con la propria saliva, avendo l’accortezza di utilizzare sempre posate pulite.

 

Queste elencate, sono le fondamentali accortezze che vi garantiranno una clientela fedele, che entrerà nel vostro ristorante confortata dalla presenza di una buona cucina, curata a 360 gradi. 

 

Tittex: igiene a partire dalle proprie mani.

 

« Torna indietro


Ricerca avanzata

Ultime Novità
  • Tittex
  • Tittex Velox
  • La Tiella robusta e bella
  • Nuova sensazione
  • Tittex Professional