Blog

Sei qui: HOME > Blog
Educare i bambini alla collaborazione in casa

19/7/2019 Educare i bambini alla collaborazione in casa

 

Quando ci sono i bambini in casa si sa che tenere tutto in ordine è un’impresa ardua; i bambini sporcano, mettono disordine con i loro giochi, il muro diventa la loro lavagna preferita e la cucina è sempre piena di piatti da lavare.

Cosa fare?

 

Armiamoci di pazienza e insegniamo loro che anche giocando possono aiutarci nelle faccende domestiche, se fin da piccoli insegniamo ai nostri bambini l’importanza dei lavori domestici con l’età svilupperanno il gusto per l’ordine e la pulizia.

E’ necessario far capire loro che la famiglia è una squadra e per vincere bisogna aiutarsi a vicenda, stabilendo delle regole e rispettando i propri ruoli.

Fin da piccoli i bambini tendono a imitare i propri genitori, per questo è importante che tra mamma e papà ci sia una grande complicità e spirito di collaborazione, di conseguenza per i bambini sarà naturale seguire le loro orme.

Si inizia a responsabilizzarli quando ancora sono piccoli:

  1. Riporre i giochi al loro posto quando hanno terminato di giocare, magari inventandosi un giochino da fare insieme.
  2. Farsi aiutare ad annaffiare le piante, raccontando una favoletta sui fiori e sulla natura.

 

Quando saranno più grandi fargli capire che il loro aiuto è importante per voi, per questo potranno:

  1. Rifare il letto
  2. Mettere in ordine la cameretta
  3. Avere cura dei propri vestiti

 

Questi piccoli consigli serviranno a far crescere l’autostima del bambino, sviluppando fiducia in sé stesso, generosità e altruismo. Il suo prezioso contributo lo farà sentire importante, accrescendo in lui l’empatia, ed oggi abbiamo bisogno sempre più di persone empatiche per un mondo migliore.

Prendersi cura dell’altro richiede pazienza, attenzione e tanto amore. Il bambino che da piccolo viene educato al senso di responsabilità crescerà pensando che dare aiuto è bello quanto riceverlo.

 

 

 

 

Leggi di più

Piedi sudati in estate: abbiamo la soluzione!

20/6/2019 Piedi sudati in estate: abbiamo la soluzione!

Non c’è nulla da vergognarsi ed è un problema naturale: quando il caldo aumenta i piedi sudano, e dunque dalle scarpe, molto spesso, fuoriesce un odore tutt’altro che gradevole. Facile dare la colpa agli altri per nascondersi dietro un dito: ne soffriamo un po’ tutti e perciò dobbiamo trovare una soluzione!

 

Tittex è pronto a darti una mano. Ci servono solo pochi strumenti e un pochino di accortezza per prevenire questo fastidioso problemino.

Il problema dei piedi sudati, tra l'altro, è una situazione fastidiosa e imbarazzante soprattutto nel momento in cui ci leviamo le scarpe a casa o in luoghi pubblici, ad esempio gli spogliatoi di una palestra o di una piscina.

 

Questa situazione è indubbiamente accentuata dal fatto di dover indossare scarpe chiuse in estate e, se non trattata, può portare alla proliferazione batterica o di altri microrganismi come i funghi e dunque alla comparsa di ulteriori problemi come escoriazioni, micosi, ecc.

 

 

Partiamo con i consigli:

 

1 Il Pediluvio: Sicuramente uno dei sistemi migliori per fronteggiare il problema dei piedi sudati. In questo modo il piede ha la possibilità di liberarsi dal sudore in eccesso, dalle tossine e dalla presenza di eventuali batteri. Riempite una bacinella di acqua tiepida e poi unite sostanze naturali come bicarbonato di sodio, sale grosso, aceto, infuso di salvia o oli essenziali.

Dopo aver tenuto a mollo i piedi per circa 15 minuti è importante asciugarli bene per evitare ristagni d’acqua. Potete ripetere l’operazione più volte nel corso della giornata.

 

2 Il bicarbonato di sodio: Il bicarbonato di sodio può essere usato al pari di un talco per assorbire il sudore e l’odore dei piedi. Va sparsa una piccola dose all’interno delle scarpe e tutto tornerà a posto.

 

3 Una confezione di salviette umidificate: ovunque tu sia chiuditi in bagno per qualche minuto. Togli scarpe e calze quindi detergi accuratamente i piedi con le salviette.

 

4 Applica le solette antisudore e antiodore Tittex https://www.tittex.com/it/SOLETTE_i57.html, capaci di eliminare i cattivi odori ed assorbire tutto il sudore. Metodo veloce, efficace e pratico.

 

Attenzione anche alle calze: non sottovalutate l’importanza di indossare le giuste calze, che dovrebbero essere composte per il 100% da cotone. In inverno invece il materiale più adatto a mantenere la corretta temperatura è la lana, si possono scegliere dunque calze con una percentuale del 60% di lana e 40% di cotone. Da evitare invece materiali sintetici.

 

Passato l’imbarazzo? Tittex ha sempre la soluzione che fa per te!

 

Leggi di più

Pelle luminosa d'estate

2/8/2019 Pelle luminosa d'estate

Quando arriva l’estate si sa la nostra pelle ha bisogno di maggiore cura.

Con il sole, la salsedine e il caldo la pelle del nostro corpo è sottoposta a stress e ha bisogno di maggiore idratazione.

 

Leggi i consigli di Tittex per ottenere una pelle liscia, luminosa e idratata:

 

1. FARE ATTIVITA’ FISICA

Lo sappiamo che con l’estate non abbiamo più voglia di andare in palestra; dopo aver passato l’inverno in luoghi chiusi abbiamo bisogno di stare all’aria aperta, “Bene!” approfittiamo di queste belle giornate per fare un po’ di attività fisica. Camminiamo per trenta minuti nel parco, sul bagnasciuga o ancora meglio nuotiamo per trenta minuti in piscina o al mare, la vostra pelle ve ne sarà grata.  Fare attività fisica serve a liberarci dalle tossine con il sudore, questo stimola il rinnovamento cellulare e di conseguenza la pelle si ossigena.

2. ESFOLIAZIONE

Per una tintarella duratura e uniforme è necessario che i pori della pelle siano ben disostruiti. Durante l’esposizione solare la pelle si ispessisce e inizia a desquamarsi. Cosa fare? Una volta a settimana fare uno scrub su tutto il corpo, in modo da eliminare le cellule morte e ogni giorno, sotto la doccia esfoliare la pelle con la nostra spugna Emi Massaggio Relax di Tittex.  L’esfoliazione previene l’aspetto “pelle spenta” e le cellule morte eliminate renderanno la pelle più liscia e levigata.

3. MASSAGGIO DRENANTE

Almeno d’estate imponiamoci un’ora di relax, dopo un anno di lavoro ce lo siamo meritati. Sottoponiamoci a qualche seduta di massaggio drenante per riattivare la circolazione, questo massaggio servirà a drenare i liquidi in eccesso e favorire l’eliminazione delle tossine, oltre che regalarci un benessere psicofisico.  Il risultato? Pelle più luminosa.

4. IDRATA LA PELLE

Dopo aver eseguito i primi 3 passaggi dobbiamo idratare la pelle con una olio o una crema idratante di facile assorbimento per ottenere una pelle perfettamente nutrita e idratata.

5. MIGLIORA L’ALIMENTAZIONE

Per favorire l’eliminazione delle tossine e depurare gli organi vitali dobbiamo assumere molta frutta e verdura e non dimenticarci di bere molto, possiamo anche assumere oltre all’acqua anche estratti o centrifughe a base di frutta e verdura. La nostra pelle diventerà più bella.

 

Dopo aver eseguito in nostri consigli non ci resta che augurarvi una buona esfoliazione. 

Tittex ha sempre la soluzione per te!

Leggi di più

Planning Pulizie di Primavera

20/5/2019 Planning Pulizie di Primavera

Aria fresca, fioritura dei boccioli, belle temperature: è proprio arrivata la primavera.

Che gioia e … che guaio! Siete pronti per le grandi pulizie?

Avete un piano? Ancora no? Cominciamo allora!

 

Il segreto sta nell’organizzare le pulizie di primavera con metodo e far si che quel metodo si adatti alla casa e alle persone che si occuperanno della pulizia.

 

Prima regola fondamentale: procedere una stanza per volta oppure una mansione alla volta. Si potrebbe, ad esempio, scegliere un giorno in cui si puliscono tutte le finestre e le tapparelle, nonché i caloriferi di tutta la casa.

 

La cosa più importante? Non affaticarsi.

 

Tuttavia la domanda sorge spontanea: quando si fanno le pulizie di primavera?

 

Può sembrare banale ma non lo è affatto. Le pulizie di primavera si fanno con i primi caldi, quando è possibile tenere le finestre aperte a lungo per arieggiare le stanze.

 

Dicevamo … comunque: da dove iniziare?

 

Partiamo dalle stanze meno abitate della casa, come ad esempio la stanza da letto, lasciando per ultimi il bagno e la cucina, i posti che sfruttiamo più frequentemente.

 

Tutto questo, ovviamente, dopo aver fatto le cosiddette pulizie speciali: trattamento di chiazze di muffa o l’eliminazione di ragnatele.

 

Saremo brevi e coincisi perciò ecco uno schema:

 

1 – Camera da letto: pulizia materassi con aspirapolvere o pulitrici a vapore. Molto utile, inoltre, farli arieggiare nei nostri balconi per eliminare tutti gli acari.

 

2 – Cambio vestiti negli armadi: cominciamo a mettere fuori la roba estiva ma lasciamo ancora qualche indumento caldo. Con questi sbalzi di temperatura è utile vestirsi a “Cipolla”. Prima di riporre i nuovi vestiti, spolverare le mensole e i contenitori con uno un panno multiuso Tittex, che permetterà di lavare, asciugare e lucidare con estrema velocità.

 

 

 3 – Pulizia zona living: pulire accuratamente mensole, librerie e lampadari con l’aiuto del panno Tittex Velox e pulire approfonditamente i divani con aspirapolvere o pulitrici a vapore.

 

4 – camera dei bambini: riordino e selezione degli oggetti da tenere e quelli da buttare (giocattoli e vecchi documenti). Non dimenticate: la polvere accumulata dei vecchi peluche è micidiale per i vostri bambini. Igienizzate al dettaglio questa camera.

5 – Pulizia della cucina: innanzitutto converrebbe sbrinare il frigorifero, riordinare la dispensa e gettare gli alimenti scaduti. Alla fine dell’operazione, rendete linda le varie zone utilizzando lo sgrassatore Tittex al sapore di limone e il Panno Valerì in microfibra con trama in 3D: cattura al meglio lo sporco più ostinato.

Ovviamente pulite mensole, contenitori e tutte le parti più in alto del vostro capo, compresi gli spazi  nascosti, sopra i mobili, dove si accumulano più acari.

6- Pulire la pattumiera e la zona in cui è sistemata: utilizzate tanta acqua, schiuma, e le spugne multiuso Tittex. Vedrete come andranno via i cattivi odori e come sarà facile allontanare formiche e insetti!

6 – Pulizia del bagno: udite, udite! Questa pulizia deve essere perfetta!

Sgrassate le piastrelle con anticalcare e lucidate i sanitari e rimuovete le macchie di calcare e ruggine; pulite la rubinetteria con un anticalcare.

Le spugne più indicate, per questo lavaggio, sono le spugne multiuso Tris Mare,  per le superfici delicate e da sciacquare frequentemente e l’utilizzo della microfibra Extra Falò

 

Questo è solo uno schema: armatevi di pazienza e musica perchè il resto ... c’è Tittex!

 

 

 

Leggi di più

Pedalare in bicicletta: uso e pulizia del vostro mezzo con le ali

10/5/2019 Pedalare in bicicletta: uso e pulizia del vostro mezzo con le ali

 

Andare in bicicletta è un'attività entusiasmante e soprattutto salutare, fattibile per tutte le età.

Difatti, attrezzandosi in modo opportuno, è possibile farlo in qualsiasi stagione dell'anno, anche se perfetta per le stagioni più miti.

 

Che bello andare in bici!

 

??Permette di fare movimento tenendosi in forma ed esplorando, al tempo stesso, la città e il verde che ci circonda. È uno sport adatto a chi ha ancora voglia di fare scoperte inattese. Uno sport di resistenza, equilibrio, che tonifica muscoli e fa bene al sistema cardiaco, apparato respiratorio, muscoli e ossa.

 

Chi va in bicicletta?

Molti italiani si dilettano con gli sport ciclistici, divisi tra chi ama la bici da strada, chi preferisce il cicloturismo e chi si abbarbica tra i monti e le colline con la sua mountain bike.

Questo ovviamente presuppone che la bici, migliore amica degli sportivi, ha sempre bisogno di manutenzioni e soprattutto pulizia.

 Soprattutto per chi pedala ogni giorno sulle strade di città, o per chi s'immerge nella natura, affondando le ruote nel fango o passando su ghiaia e polvere di ogni tipo.


Le ruote che girano smuovono grandi quantità di polvere e detriti, parte dei quali vanno ad attaccarsi alla vernice del telaio, o si insinuano in ogni pertugio presente sul mezzo. L’accumulo di sporco e polvere aumenta l’attrito e può portare a un’eccessiva usura delle varie parti della bicicletta. Per tutti questi motivi la bicicletta andrebbe periodicamente lavata.

Un appassionato di mountain bike che percorre sentieri fangosi può dover lavare il mezzo dopo ogni escursione; un ciclista da strada può farlo anche una volta al mese, o meno.

Ma … Come lavare la bicicletta?


Se leggermente impolverata si può pulire anche con il getto della canna da giardino. Nel caso di sporcizia più intensa conviene preparare dell’acqua saponata, con un detergente apposito per biciclette, da cospargere sulla bici, usando una spugna morbida. Noi di Tittex consigliamo l’utilizzo della nostra Spugna Auto, una super spugna multiuso in poliuretano ad alta densità, super assorbente e super resistente all’usura e ai lavaggi, ideale per la pulizia professionale della carrozzeria.  Dopo aver pulito per bene ogni parte, insistendo dove si annida maggiormente lo sporco, è necessario risciacquare con acqua fredda. Dopo questa operazione asciughiamo la bicicletta con il panno in microfibra per la pulizia della carrozzeria, per rimuovere gli ultimi residui di sporco e non lasciare aloni. Dopo la pulizia, conviene occuparsi della lubrificazione della catena.

 

Buona biciclettata a tutti perché come dice Pierre Sansot:

“Arroccato su una semplice bicicletta, vi sembrerà subito di cavalcare sulla schiena della terra.”
 

Leggi di più

1 2 3 4 5 6

Ricerca avanzata

Blog
Ultime Novità
  • Tittex
  • Tittex Velox
  • La Tiella robusta e bella
  • Nuova sensazione
  • Tittex Professional