News

Allarme alluminio: il giusto utilizzo non nuoce alla salute

e9948706d721f385b1f030f99dc760c8

L’alluminio non è un materiale che comporta danni alla salute, ma è il suo utilizzo non corretto che può provocare rischi.

Ultimamente si è tornato a parlare della tossicità dell’alluminio nella trasmissione di “Striscia la Notizia” del 10 dicembre, è stato affrontato in modo strumentale il tema dell’alluminio e del relativo contatto con gli alimenti, un argomento che fu oggetto di valutazione approfondita dall’Istituto Superiore di Sanità e sul quale è stato pubblicato uno studio ormai divenuto punto di riferimento per il mondo dell’alluminio.


In conformità a questo nuovo studio, il Ministero ha lanciato una campagna che ribadisce la corretta informazione già definita con il Decreto Ministeriale 76/2007 e recepita da tutti i nostri packaging:

– non idoneo al contatto con alimenti fortemente acidi o fortemente salati (succo di limone, aceto, alici salate, capperi sotto sale, ecc..)

– destinato al contatto con alimenti a temperature refrigerate destinato al contatto con alimenti a temperature non refrigerate

– per tempi non superiori alle 24 ore

– destinato al contatto per tempi superiori alle 24 ore a temperatura ambiente solo per i seguenti alimenti:

– Prodotti di cacao e cioccolato

– Caffè- Spezie ed erbe infusionali

– Zucchero

– Cereali e prodotti derivati

– Paste alimentari non fresche

– Prodotti della panetteria

– Legumi secchi e prodotti derivati

– Frutta secca

– Funghi secchi

– Ortaggi essiccati

– Prodotti della confetteria

– Prodotti da forno fini a condizione che la farcitura non sia a diretto contatto con l’alluminio.

 L’affermazione del viceministro della salute di non utilizzare l’alluminio per avvolgere il panino dei propri figli è priva di fondamento poiché il pane è notoriamente un alimento inerte verso l’alluminio come tutti i cibi secchi, come già sancito dal Decreto Ministeriale 76/2007 e poi ripetuto dal Ministero.

 Vogliamo ricordare che l’alluminio è inoltre apprezzato per la sua sostenibilità poiché riciclabile all’infinito, con una buona conducibilità termica e con una proprietà barriera che contribuisce, nella vita di tutti giorni, a ridurre lo spreco di cibo dovuto alla cattiva conservazione.
 
La disinformazione di questi giorni non genera altro che preoccupazioni infondate. 

Guarda il video

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *